Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2009

Query tool per Linux: CrunchyFrog 0.4.1

Come appassionato di Java è da tempo che utilizzo DataBrowser, un'applicazione ormai matura che sfrutta i driver per Java messi a disposizione dai programmatori di RDBMS per accedere ai diversi tipi di database. L'oggetto del post non è comunque riservato a questo strumento che comunque consiglio ma bensì ad un progetto nato nel 2008, scritto principalmente per GNU\Linux, basato sulla libreria grafica GTK+: CrunchyFrog. In launchpad è presente una pagina del progetto al seguente indirizzo https://launchpad.net/crunchyfrog mentre la pagina principale è ospitata da GoogleCode qui. La documentazione e il manuale sono invece reperibile da http://packages.python.org/crunchyfrog/. Lo sviluppatore è Andi Albrecht che ha scelto il linguaggio Python (Py-GTK), cosa che potrà rendere CrunchyFrog portabile su altri sistemi operativi in futuro.
Installazione
Il programma è presente come PPA per gli utenti Ubuntu, mentre per le altre distribuzioni rimando alla pagina http://code.google.co…

SSH: Remote host identification has changed

Oggi volevo copiare un file dalla macchina di un mio collega con un collegamento SSH. Dopo aver provato un bel scp mi sono ritrovato questo ameno messaggio di warning nel terminale... il mio vicino di scrivania sta facendo qualcosa di losco!

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@ WARNING: REMOTE HOST IDENTIFICATION HAS CHANGED! @
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
IT IS POSSIBLE THAT SOMEONE IS DOING SOMETHING NASTY!
Someone could be eavesdropping on you right now (man-in-the-middle attack)!
It is also possible that the RSA host key has just been changed.
The fingerprint for the RSA key sent by the remote host is
23:00:21:33:d4:0f:95:f1:eb:34:b2:57:cf:3f:2c:e7.
Please contact your system administrator.
Add correct host key in /home/capitanfuturo/.ssh/known_hosts to get rid of this message.
Offending key in /home/capitanfuturo/.ssh/known_hosts:12
RSA host key for example.com has changed and you have requested strict checking.
Host key verificat…

La storia di .Trash-1000 (Gnome + Ubuntu)

Oggi sono un pò "cattiverioso" come dice il caro Marco e vi racconterò di una bella storia da buttare nel cestino, in seguito all'attento lettore sarà tutto più chiaro. I protagonisti di questa storia informatica sono uno gnomo, un koala che ogni sei mesi si traveste da animale diverso e un pò di utenti irriverenti ma non per questo meno divertenti.
La storia ha inizio quando l'utente umano carica una pen-drive, ci lavoricchia un pò, cancella dei file e quando è tempo di andarsene prova a smontare il dispositivo con annessa finestra della discordia:
Cosa vi aspettate che faccia questa dialog? Sinceramente mi aspetto esattamente quello che fa: prende onestamente i file contenuti nel cestino e li elimina. L'inghippo sta nel fatto che per l'utente non è chiaro che i file in questione non sono quelli del cestino dell'utente ma di un cestino, una directory di nome .Trash-1000 che viene creata e gestita sul dispositivo montato. La directory è nascosta in Linux me…

Java e i bottoni che non cliccano in Ubuntu 9.10 Karmic Koala

immagine realizzata con i contenuti di rootlace e lussi

Per la nuova "karmica" release di Ubuntu ho deciso di procedere con un'installazione pulita... e devo dire che mi ha piacevolmente soddisfatto, almeno a prima vista. Le novità grafiche che tanto piacciono all'utente desktop sono attraenti e a mio parere vanno nella direzione giusta.
Il problema di questo post nasce con l'installazione di Eclipse nella versione non pacchettizzata: non si riusciva più a cliccare sui bottoni dell'applicazione, unica soluzione era dare il focus al componente con il TAB e poi andare di Invio... bel workaround del menga.
Non soddisfatto sono andato quindi alla ricerca del bug, e come spesso mi accade era già stato inserito da qualche volenteroso utente. Il bug sembra affliggere la nuova versione delle librerie GTK di Ubuntu (#442078) ed è tracciato anche in Eclipse con il numero #291257. Fortunatamente la cura è più semplice di quello che sembra , basta infatti aggiungere una va…

Alice Gate VoIP 2 plus Wi-Fi + Disco esterno + Ubuntu

Dopo un anno passato a girovagare per il vicentino ed il padovano, con mia moglie siamo riusciti a trasferirci nella nostra nuova casa. Questa settimana mi hanno allacciato la linea telefonica senza canone della Telecom (Alice Casa Internet) e con mio stupore, ho visto dal manuale che il router dà la possibilità di essere usato come print server o simil NAS. Quest'ultimo è compatibile con Samba, il che permette di accedervi con il nostro sistema operativo preferito.
Delle due opzioni vi parlerò quindi del collegamento di un disco esterno, nel mio caso una vetusta penna USB da 128 MB, e la configurazione di Ubuntu per potervi accedere via Wi-Fi, visto che la mia esigenza è di avere a disposizione dei file tra il mio portatile (con sitemi GNU\Linux) e quello di mia moglie (Windows).
Da un browser accedere al pannello di configurazione del router con il classico indirizzo http://192.168.1.1. Sulla barra di destra c'è una voce relativa alla porta USB che si trova nel lato posterior…

wget + Google Image Ripper (script Bash)

Avete mai sentito parlare del progetto GIR: Google Image Ripper? E' un motore di ricerca che visualizza a grandezza originale il risultato della query del popolare Google Images. Questo strumento on-line è molto utile per reperire immagini senza dover navigare troppo tra i siti e le cornici del motore di ricerca di Montain View.
L'idea che mi ha stuzzicato oggi è stata quella di abbinare la potenza del comando wget a questo strumento on-line. Lo script è molto semplice: vanno impostati dei parametri di ricerca e la dimensione minima delle immagini che si vogliono ottenere. Giocherellando un pò potrete sicuramente affinare lo scheletro dello script che riporto qui sotto. Ecco quindi il mio semplice grabber da linea di comando. Ovvio che migliore sarà la ricerca e migliore saranno i risultati.

Nota: se avete suggerimenti sono sempre ben accetti.


#!/bin/bash
#
# WGET GIR
# v.0.1
# released under GPLv3 licence
#
# http://niubbo.blogspot.com
#--------------------------

# GIR PARAMETERS
#------…

MeMaker 1.0.1 avatar creator non parte in Ubuntu (9.04)

Nella lettura giornaliera del forum di Ubuntu sono incappato su questo progetto per la creazione di avatar (grazie a paper0k): MeMaker. Non ne avevo mai sentito nominare prima e mi sono subito lanciato nella foga da installazione convulsiva. L'idea nasce nell'ambito del Google Summer of Code del 2007 e ha come scopo quello di realizzare un'applicazione sulla falsa riga di alcuni servizi on-line come http://simpsonizeme.com/http://www.sp-studio.de/ per la crezione di avatar.
Il programma è ancora scarno e sinceramente anche se è previsto un ramo di sviluppo della versione 2.0 non ho idea di quando questo vedrà la luce. Intanto è presente la versione 1.5 anche se per la mia Ubuntu è disponibile solamente la versione 1.0.1... aspetteremo.

Il problema all'avvio
Il sistema delle dipendenze dei pacchetti è da sempre un tallone d'achille delle distribuzioni GNU\Linux e in questo caso non ha risparmiato nemmeno questa piccola applicazione. Installato da apt-get il pacchetto d…

Totem 2.26.1 e problemi con Youtube (Ubuntu 9.04)

Un plugin interessante per Totem (Riproduttore di filmati) è sicuramente quello per visualizzare i filmati di YouTube senza dover aprire il browser web.
Per abilitare il plugin basta dal menu principale Modifica selezionare la voce Plugin... e poi Esplora YouTube. Fino a qui è tutto molto bello e piacevole da seguire eccetto che alla prima prova una bella finestra di errore ci saluta dicendoci che non abbiamo i permessi per eseguire il video.
Failure to open YouTube videos "Could Not Open Location; you might not have permission to play the file." misleading"Non hai i permessi per..." a me?

Alla ricerca del bug
Come in altri post ho avuto piacere di scrivere anche questo problema è noto agli sviluppatori di gnome e in particolare alla comunità di Ubuntu. Il bug in questione è il 323649. Non è ancora stato risolto ma fortunatamente c'è un commento illuminante nel quale si trova la soluzione opportuna. Alla base del problema c'è la costruzione dell'indirizzo d…

Nascondere i file nascosti di Windows su GNU\Linux (the Gnome way)

(foto di a God's child)
No non si tratta di un gioco di parole ricorsivo, ma bensì di una difficile convivenza tra i due sistemi operativi. Mentre per Windows i file nascosti vengono definiti da parametro specifico del file, in ambito GNU\Linux per convenzione si antepone al nome del file da nascondere il punto ".".

Il problema
Spesso l'utente casalingo possiede un pc con sistema di dual boot nel quale far convivere i due sistemi operativi. Ecco che il problema dei file nascosti nasce nella navigazione in GNU\Linux delle directory nelle quali opera Windows. Lo spunto per il post nasce da un thread del forum di ubuntu.it sempre foriero di piacevoli informazioni.
In Gnome, il file manager Nautilus viene in aiuto dell'utente con alcune impostazioni. Peccato che la soluzione adottata da Nautilus non sia a standard per la freedesktop anche se l'idea era stata quanto meno segnalata nella mail list nel lontano marzo 2005. Quindi cari utenti di KDE non so cosa consigliar…

c0000218 Errore nel file del Registro di Sistema

Questa è una storia di normale incoerenza informatica. Un'amica mi ha chiesto di darle una mano a sistemare il PC che continuava a riavviarsi mostrando la sempre amata schermata blu della morte.
STOP: c0000218 Errore nel file del Registro di Sistema
IL registro di sistema non ha potuto caricare il file hive:
\SystemRoot\System32\Config\SOFTWARE.Supporto MS
L'errore 218 fortunatamente è trattato nel portale di supporto della Microsoft. Se dovesse capitare di incontrare questo messaggio di errore vale la pena provare la procedura descritta su http://support.microsoft.com/?kbid=307545&sd=RMVP
Peccato che nel mio caso il disco di avvio di XP non ne volesse sapere di mostrarmi la console di ripristino dandomi un'altra schermata blu con messaggi intimidatori sulla presunta non presenza di dischi fissi.

Supporto GNU\Linux
Mai perdersi d'animo, c'è sempre il buon pinguino che ci può aiutare. Ho messo su un disco di installazione di Ubuntu e ho avviato il sistema in modalità l…

Java, CUPS, GNU\Linux e problemi di stampa

Il problema riscontrato è un bel messaggio di eccezione nella console di Java quando si cerca di aprire la finestra di dialogo di impostazione della stampante o dell'anteprima di stampa. Il messaggio ha questo aspetto:
Caused by: java.lang.NullPointerException: null attribute
at sun.print.IPPPrintService.isAttributeValueSupported(IPPPrintService.java:1147)
at sun.print.ServiceDialog$OrientationPanel.updateInfo(ServiceDialog.java:2121)
at sun.print.ServiceDialog$PageSetupPanel.updateInfo(ServiceDialog.java:1263)
at sun.print.ServiceDialog.updatePanels(ServiceDialog.java:437)
at sun.print.ServiceDialog.initPrintDialog(ServiceDialog.java:195)
at sun.print.ServiceDialog.(ServiceDialog.java:124)
at javax.print.ServiceUI.printDialog(ServiceUI.java:188)
at sun.print.RasterPrinterJob.printDialog(RasterPrinterJob.java:855)
at sun.print.PSPrinterJob.printDialog(PSPrinterJob.java:421)

Si tratta di un problema noto dal Novembre 2007 e sostanzialmente è un bug di integrazione tra Java e il pacch…

Note di utilizzo: sudo vs gksu

Leggendo le guide e post nei vari forum e con l'avvento di Ubuntu e della politica del comando sudo mi sono sempre chiesto la reale differenza tra sudo e gksu senza mai dedicarci tempo visto che indistintamente mi è sempre funzionato tutto. Oggi però, mosso da curiosità mi sono dato alla ricerca di informazioni, il bello del modello Open Source è che c'è sempre da imparare e scoprire: non si smette mai di essere dei "novelli".
Nella wiki ufficiale di Ubuntu si legge che:
You should never use normal sudo to start graphical applications as root. You should use gksudo (kdesudo on Kubuntu) to run such programs. gksudo sets HOME=~root, and copies .Xauthority to a tmp directory. This prevents files in your home directory becoming owned by root. (AFAICT, this is all that's special about the environment of the started process with gksudo vs. sudo).
Nota 1: Enviroment
Come l'esperienza mi ha insegnato, non ho mai notato differenza tra l'uso di un comando o l'altro…

Crash iniziale di Eclipse Galileo

Dopo una pesante ricompilazione e crash del sistema, il buon Eclipse sembrava non volesse più andare. Nel file di log presente nella cartella del workspace .metadata/.log il temibile messaggio era
!MESSAGE The workspace exited with unsaved changes in the previous session; refreshing workspace to recover changes.Dopo aver aspettato un bel pò ho provato a buttare giù il processo e a rilanciare eclipse con l'opzione -clean nella speranza che la pulizia della cache possa aiutare ma niente da fare. In questo blog la proposta era di eliminare la cartella workspace\.metadata\.plugins\org.eclipse.core.resources\.root\.indexes ma anche questo si è rivelato fallimentare. Alla fine la soluzione che ha dato una svolta è stata quella trovata su Stackoverflow dove si propone di eliminare .metadata.plugins\org.eclipse.core.resources.projects\.markers.snap
Rilanciando Eclipse e dopo solo 10 minuti di sistema con CPU a palla e splash screen congelato il piccolo Galileo ha ripreso vita e ha iniziato…

Aggiungere la split view a Gedit

Oggi sul forum italiano di Ubuntu, ho letto un post con una richiesta particolarmente interessante: è possibile aggiungere una split view a gedit?
Tempo fa avevo cercato un plugin per esportare in formato HTML del codice evidenziato da gedit senza successo. Adesso però la pagina dei plugin dell'editor è tornata utile...
Per prima cosa recuperiamo il pacchetto del plugin da questo indirizzoAprire l'archivio scaricato e scompattarne il contenuto nella directory della vostra home in questa posizione ~/.gnome2/gedit/plugins/ come descritto dalla guida di gnome per la scrittura dei pluginAprire Gedit e abilitare il plugin: dal menu principale Modifica -> Preferenze si accede alla finestra delle preferenze. Selezionare la scheda Plugin e spuntare Split View 2Nel menu Visualizza della barra principale compare una nuova voce Toggle Split ViewBene ora avrete la vostra vista "splittata"Nota: il plugin funziona solo su documenti salvati non vuoti

Installazione offline di Eclipse ME (Ubuntu)

Nel post precedente avevo annotato dei passi per preparare la piattaforma di sviluppo per Java Micro Edition. Oggi invece mi sono concentrato sull'installazione del plug-in per Eclipse dedicato a Java ME: EclipseME. Non disponendo di una connessione domestica ho dovuto optare per l'installazione manuale.
Nel sito ufficiale di EclipseME è disponibile una guida un pò vecchiotta dell'installazione, anche perché ormai con la ultime versione dell'IDE, almeno da Ganymede in poi è possibile installare il tutto dal sistema integrato di repository di Eclipse. Qui descriverò invece il processo manuale con qualche screen shot visto che le finestre sono leggermente cambiate.

Il pacchetto da scaricare è disponibile su Sourceforge a questo indirizzo. La versione attualmente disponibile è la 1.7.9, il pacchetto per l'installazione offline è eclipseme.feature_1.7.9_site.zip. Una volta scaricato l'archivio compresso e portato a casa, è possibile iniziare l'installazione da Ec…

JDK + WTK Wireless ToolKit su Ubuntu

Oggi mi sono messo in testa di riprendere lo sviluppo di JToDoMe, non so se rilascerò il sorgente su Sourceforge, almeno finché non sarà stabile... intanto vi dovrete accontentare della 3.0. Da più di un anno ho abbandonato totalmente Windows per un più stimolante Ubuntu. Penso che Ubuntu sia un'ottima distribuzione anche se il mio cuore rimane della filosofia di Zenwalk e Slackware, una delle pecche della distribuzione della Canonical è che per utilizzi professionali non sempre i pacchetti sono all'altezza delle aspettative, soprattutto per sviluppi in Java.
A volte è meglio avere più controllo delle cose che si installano (morivo per cui ho abbandonato XP e Vista). Ma passiamo all'obiettivo del post: preparare un ambiente di sviluppo per Java ME (OT: tempo fa avevo scritto una piccola guida su questa piattaforma, la trovate qui).

Installare la JDK
Per prima cosa serve una JDK "vanilla", nel senso che voglio quella della SUN! Quindi poche storie e scaricare il pac…

Appunti di MusicBrainz Picard

In un post di due anni fa, accennavo all'utilizzo di MusicBrainz Picard, un MP3 tagger rilasciato con licenza GPL. In questa pagina wiki si trovano tutte le informazioni relative alla storia del progetto. Attualmente la versione stabile è la 0.11.
L'esperimento di oggi è quello di sistemare la libreria di mp3 con il seguente pattern:
Cartella Artista / Cartella Album / Numero Traccia - Titolo.mp3 Primo passo molto importante, installare il programma :-) o dal sito, o meglio per gli ubuntisti dal repository ufficiale di Ubuntu. L'applicazione richiede diverse librerie essendo pensata per KDE, ma funziona benissimo anche in Gnome.

Azioni preliminari
Dopo l'installazione le operazioni che ho eseguito sono state la configurazione dell'ambiente secondo le mie esigenze. Dal menu Opzioni ho abilitato tutte le checkbox visto che voglio rinominare file mal formattati, spostare i file corretti in un'altra directory, così da capire a che punto sono del lavoro e salvare i ta…

Modificare PDF con OpenOffice.org 3.0 e Ubuntu

Oggi il geometra mi ha allegato via email una domanda da portare in comune in formato pdf... peccato che abbia sbagliato a trascrivere il mio codice fiscale, "ma è mai possibile" come direbbe Germano. Ovvio che dovevo trovare una soluzione indolore per l'errato testo ricevuto.

PDF Edit
La prima scelta è ricaduta sul repository di Ubuntu: PDF Edit, progetto GPL di origine ceca per la modifica dei pdf. Ne avevo sentito parlare molto bene per cui mi sono lanciato senza pensarci troppo. Ancora nel lontano 2005 su un articolo apparso su Linux.com si leggeva di questo progetto come una killer application.
Unica nota per la buon riuscita del mio piano è stata quella di capire che prima di poter modificare il pdf (che era giustamente in sola lettura) ne ho dovuta fare una copia delinearizzata.
Dal menu Tools -> Delinearize viene chiesto il file target e il file destinazione nel quale salvare la copia. Ho riaperto la copia modificato il testo e salvato.
E' la prima volta ch…

Sono arrivati i Free Ubuntu Stickers

Mittico! Sono giusti giusti arrivati ieri dal gruppo di promozione di Ubuntu. L'iniziativa è sponsorizzata da System76 società americana che vende esclusivamente laptop, desktop e server con Ubuntu pre-installato.
Non posso che ringraziare Andrea Colangelo che ha fatto da interfaccia per la spedizione degli adesivi. Andrea è il manager della comunità BeeSeek, un progetto nato dalle pagine del blog di Simone Brunozzi (l'ubuntista per intenderci) qualche tempo fa. L'idea è quella di scrivere un motore di ricerca libero, open-source con tecnologia p2p. Per saperne di più date un occhio a beesek.org.

Tornando agli adesivi, per chi non utilizza Ubuntu ma altre distribuzioni GNU\linux , aggiungo due link interessanti per chi si voglia cimentare nella stampa casareccia degli stickers: inkscapestuff ha un fornito elenco di adesivi sul tema, basta eseguire questa ricerca per avere dell'ottimo materiale. Inoltre consiglio questo font ricco di loghi, OpenLogos da usare nei vostr…

Gweather, esperimenti malriusciti di personalizzazione delle località

Dopo la rigenerante passeggiata serale con consorte, mi sono ritagliato del tempo per giocare con le applet di gnome (giusto il tempo dei Cesaroni che come potrete immaginare non rappresentano il mio passatempo preferito). L'occhio è caduto sulle Condizioni Meteo o meglio gweather-applet-2 che ho prontamente aggiunto al pannello.
Ho sempre pensato che sapere che tempo faccia fuori dalla finestra non sia molto utile, però per provare, ho cercato la mia bene amata Padova e... con sommo sconforto non c'era.
Ottimo, scatta subito l'indole dell'ingegnere medio, quale io sono e che vado a descrivere qui sotto.

Fase 1: L'ingegnere (o scimmia furiosa) spacca la scatola e ne vede il contenuto per carpirne i reconditi segreti
Individuata l'applet inizio a cercare sulla mia macchina i vari riferimenti al pacchetto gweather. L'oggetto della discordia è
/usr/share/libgweather/Location.xmlUn file xml abbastanza pesante (in alcune distribuzioni le dimensioni possonoi raggiunge…

Compiz e le finestre vuote di Java Swing (Ubuntu)

Oggi a lavoro mi è capitato un annoso problema di visualizzazione di finestre swing in GNU\Linux... anzi il problema era che le finestre non le visualizzavo proprio sulla mia macchina!
Cercando tra i vari tracker e con l'aiuto del buon Mauro abbiamo scoperto che il malfunzionamento è noto dal 2007 e riguarda l'interoperabilità tra Compiz, il gestore delle finestre e Java dalla versione della JRE 1.5 e successive fino alla 1.6.10 con la quale il bug sembra essere risolto. Se siete curiosi i bug di riferimento della SUN sono il 6429775 e relativi e il 6632124.
Se invece non desiderate, o semplicemente non potete, passare alle ultime versione della JRE della SUN e non volete rinunciare alle amenità di Compiz (come me) allora vi posso consigliare di aggiungere questa riga al file contenuto nella vostra home .profile che nel mio caso ha funzionato egregiamente

export AWT_TOOLKIT="MToolkit"

Riavviare il server X e continuare a lavorare sui vostri bug!
NOTA: MToolKit era il tool…

SMART e Error: ICRC, ABRT - problemi al disco fisso

(foto di Matsuyuki) E' da un pò di giorni che la mia postazione continua a bloccarsi con il led del disco fisso perennemente acceso. Come al solito prima di accanirmi fisicamente sul disco mi sono dato alla ricerca di informazioni.
Tutti i dischi attualmente in commercio dispongono della tecnologia SMART che permette di diagnosticare la presenza di errori del disco fisso che possano portare alla rottura del disco. Ovvio che non è tutto oro quello che luccica, e infatti il sistema ha dei margini di errore: nella voce di Wikipedia si parla di un 60% di probabilità di prevedere rotture rifacendosi ad un documento relativo ai dischi della Seagate e per chi è più interessato anche Google ha pubblicato nel 2007 un interessante documento sulla propria esperienza aziendale con questa tecnologia.
Dal mio punto di vista 60% è sempre meglio che niente, e quindi mi sono procurato gli strumenti per indagare sullo stato di salute del disco. In GNU/Linux il pacchetto che fa al caso nostro è smar…

Banshee SQL logic error or missing database (Ubuntu 8.10)

Oggi la mia Ubuntu 8.10 mi ha sorpreso con questo errore una volta lanciato banshee:

[Info 21:46:00.945] Running Banshee 1.2.1
[Info 21:46:02.225] All services are started 1,123923s
[Info 21:46:03.097] nereid Client Started

Unhandled Exception: Mono.Data.SqliteClient.SqliteExecutionException: SQL logic error or missing database
at Mono.Data.SqliteClient.SqliteCommand.ExecuteStatement (IntPtr pStmt, System.Int32& cols, System.IntPtr& pazValue, System.IntPtr& pazColName) [0x00000]
at Mono.Data.SqliteClient.SqliteCommand.ExecuteStatement (IntPtr pStmt) [0x00000]
at Mono.Data.SqliteClient.SqliteCommand.ExecuteReader (CommandBehavior behavior, Boolean want_results, System.Int32& rows_affected) [0x00000]
at Mono.Data.SqliteClient.SqliteCommand.ExecuteNonQuery () [0x00000]
at Hyena.Data.Sqlite.HyenaSqliteCommand.Execute (Hyena.Data.Sqlite.HyenaSqliteConnection hconnection, Mono.Data.SqliteClient.SqliteConnection connection) [0x00000]

L'errore è tracciato in launchpad come bug#32…

Cambiare l'immagine di sfondo di GRUB

Una delle prime cose che faccio dopo aver installato una distribuzione con il bootloader GRUB è quella di cambiare l'immagine dello sfondo, o meglio aggiungerla visto che di default c'è una bella schermata nera.
Nota: come al solito alcune operazioni richiedono i privilegi di root, se siete utenti Ubuntu ricordatevi di anteporre il solito sudo

1) Per prima cosa bisogna avere l'immagine da caricare all'avvio. Potete cercarne una che vi piaccia tra quelle disponibili in gnome-look.org oppure mettere mano a The Gimp e alle vostra abilità grafica. Se optate per la seconda soluzione ricordatevi che la risoluzione deve essere 640x480, 14 colori e in formato .xpm. Per i colori basta cliccare su Immagine -> Modalità -> Indicizzata.

2) Create un file compresso Gzip della vostra immagine da una console con:
gzip nome_immagine.xpm dove nome_immagine.xpm è ovviamente la vostra nuova creazione.

3) Create per pulizia una directory per le vostre immagini di GRUB da console con

Impossibile recuperare la rubrica di msn Pidgin 2.5.3 su Ubuntu 8.10

L'errore è apparso all'improvviso stamattina (12 gen 2009)... bello come il sole "Impossibile recuperare la rubrica di MSN". Armato di pazienza e rispettando la regola aurea del mondo open RTFM (per non essere volgare, leggi il manuale prima di porre domande poco costruttive), ho iniziato a ricercare informazioni su google.
Il problema non è solo mio, infatti su launchpad è riportato come bug#316252 .Dopo una sfilza di commenti del tipo "ho lo stesso problema" si evince che il problema è legato non alla versione pacchettizzata per Ubuntu e neanche a pidgin (il bug relativo è tracciato come ticket#8080) in sè o alla libreria libpurple: il problema è legato al plugin ufficiale che realizza il protocollo per msn. La soluzione è quella di installare una versione non ufficiale per windows live messanger.
I passi sono semplici ed indolore, basterà installare il pacchetto, riavviare pidgin e modificare l'account impostando il plugin WLM.

Installare il plugin
da t…