Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Blogger + SyntaxHighligther + Bootstrap

Premessa
Come avrete notato da qualche settimana ho aggiornato il layout del blog. Questo nuovo layout è dinamico e basato sul classico Bootstrap. Da anni uso il plugin Javascript di Alex Gorbatche, SyntaxHighlighter per poter renderizzare il codice sorgente. E' un ottimo strumento che si adatta bene anche alla piattaforma Blogger di Google. Peccato che il mix dei tre componenti: Blogger + SyntaxHighlighter + Bootstrap non vadano molto d'accordo. Sembra infatti che il contenuto del post sia caricato successivamente al Javascript.

Workaround parziale
L'idea di fondo per garantire il funzionamento dei vari componenti è quello di ritardare il rendering del codice sorgente contenuto nei post. La soluzione non è certo delle più eleganti visto che si introduce un ritardo programmatico e cementato nel codice ma per adesso è la soluzione più indolore e facile che abbia trovato.

1. Aggiungere i CSS di SyntaxHighlighter nell'head del documento:

< link href='http://alexgorba…

RaspberryPi: Abilitare l'audio analogico

Introduzione
Il mio raspi è collegato ad una vecchia TV CRT che ho convertito in una smartTV. RaspberryPi infatti è un ottimo prodotto per configurare un media center con connessione ad internet ed altre amenità. Se usate una vecchia TV come nel mio cavo potrebbe interessarvi come abilitare l'uscita analogica per l'audio, il jack da 3,5 mm per intenderci. Per fare ciò dobbiamo assicurarci di avere i moduli giusti del kernel caricati e configurare il raspi ad utilizzare la giusta uscita audio, infatti di default utilizza la porta HDMI.

Controllo della presenza del modulo snd_bcm2835
1 Per controllare che il modulo giusto sia presente da linea di comando eseguire

sudo lsmod | grep snd_bcm2835

2 Se non vedete alcun output vuol dire che il modulo non è ancora caricato altrimenti potete passare al prossimo paragrafo.
3 Proviamo a caricare  il modulo con il seguente comando da terminale

sudo modprobe snd_bcm2835

Se l'output del comando è una cosa del genere

FATAL: Module snd_bcm2835…

RaspberryPi: Il miglior case fatto in casa con i LEGO

Come sapete dal mio precedente articolo, ho comprato un Raspberry Pi. Cercando in rete ho trovato questo semplice tutorial, scritto da una ragazzina di 12 anni, Biz che spiega come creare un case per il raspi con dei mattoncini LEGO.
Vista la mia infanzia passata a costruire e ricostruire astronavi e macchine con i LEGO come potevo esimermi da non cimentarmi in tale opera?

Links
Tutorial http://www.raspberrypi.org/bizs-lego-case-the-borreaton-scouts-hit-germany/
LEGO design Tutorial http://www.thedailybrick.co.uk/instructions/Building%20Instructions%20[Raspberry%20Pi%202].html
Kit acquistabile http://www.thedailybrick.co.uk/lego-sets/custom/lego-custom-raspberry-pi-case-1.html

Enhancement
Se volete dissipare un po meglio il calore generato dal raspi potete utilizzare i componenti LEGO Technics, visto che i pezzi sono forati e che quindi permettono una migliore areazione.


RaspberryPi + XBMC: un mediacenter per tutti

Introduzione
Da un paio di mesi ho acquistato un Raspberry Pi. Ho una vecchia TV CRT che mi ha passato mia sorella ed ho pensato bene di farla diventare con un costo modesto una vera smartTV con connessione ad Internet e media center. Nei prossimi articoli scriverò le mie avventure con questo bel giocattolino. La puntata di oggi è riservata a XBMC, un media center completo e open source.
La distribuzione su cui installeremo XBMC è Raspbian.

Premessa
XBMC non è disponibile nei repository ufficiali di Raspbian quindi per installarlo ci sono essenzialmente due strade: la prima che non seguiremo è quella di compilarsi il pacchetto da soli; qui trovate una guida. L'altra alternativa è quella di sfruttare un pacchetto già compilato da qualche volontario per noi.

Installazione
Micheal Gorven, ha creato un repository personale per facilitarci la vita nell'intallazione di XBMC. Vediamo come sfruttarlo.
1. Creare un entry nelle liste dei sorgenti disponibili per Raspbian. Per prima cosa cr…

Ubuntu: Abilitare il plugin Java in Firefox e Chrome

Introduzione
In questo breve articolo vedremo come abilitare il plugin Java per i due browser più famosi in ambiente linux: Chrome e Firefox.

Premessa
Non è oggetto di questo post l'installazione di Java su un sistema GNU/Linux.

Google Chrome
1. Da terminale diventare utente root con il sequente comando:
sudo -s
2. Posizionarsi sulla directory dei plugins con il comando:
cd /opt/google/chrome/plugins
2.1 Se non è disponibile creare la directory e spostarsi in essa con i due comandi:
mkdir -p /opt/google/chrome/plugins
cd /opt/google/chrome/plugins
3. Creare un collegamento simbolico:
ln -s [percorso della jre]/libnpjp2.so
nel mio caso il percorso della jre è /opt/jdk1.7.0_45/jre/lib/i386
4. Riavviare il browser

Mozilla Firefox
1. Da terminale diventare utente root con il sequente comando:
sudo -s
2. Posizionarsi sulla directory dei plugins con il comando:
cd /usr/lib/mozilla/plugins
2.1 Se non è disponibile creare la directory e spostarsi in essa con i due comandi:
mkdir -p /usr/lib/mozilla/…